FIAT  AVIO

 

Luigi Torricone

Directeur commercial de Fiat Avio

            La Fiat Avio rappresenta la continuità delle attività del gruppo Fiat nel settore dello sviluppo e della produzione di motori avio, di aeromobili, di equipaggiamenti e componenti spaziali e del trasporto aereo.

 

            Queste attività, iniziate nel 1908, hanno determinato innumerevoli realizzazioni di notevole rilievo, che vantano affermazioni a livello di primato ed hanno contribuito a collocare l’Italia tra i paesi con una industria aeronautica a ciclo completo : dalla progettazione alla produzione di cellule, motori e impianti di bordo.

 

            La Fiat Avio è stata costituita nel 1976 scorporando dalla Fiat SpA. la « Divisione Aviazione » alla quale sono state apportate tutte le attività aviomotoristiche realizzate nel gruppo Fiat.

 

            Nel 1979 la Fiat Avio ha incorporato la SpA. Motoravio Sud con sede e stabilimento in Brindisi.

 

            Il 31 dicembre 1986, infine, ha avuto effetto e decorrenza la fusione per incorporazione nella Fiat Avio SpA. della Fiat Termomeccanica SpA. (Divisione Turbine a Gas), deliberata dall’assemblea straordinaria del 4 settembre 1986.

 

            Attualmente la Fiat Avio è presente su quattro mercati : l’aeronautico civile, l’aeronautico militare, il mercato spaziale e quello dell’energia. Ciascuno di questi rami di attività contribuisce per circa il 25 per cento al fatturato complessivo dell’azienda.

 

            In particolare Fiat Avio è presente su tutto il ciclo di vita del prodotto svolgendo attività di progettazione, sviluppo, produzione, revisione e supporto post vendita nei seguenti settori :

            . motori aeronautici militari ;

            . motori aeronautici civili ;

            . trasmissione meccaniche per elicotteri e turboeliche ;

            . motori per elicotteri ;

            . trasformazione di motori aeronautici per applicazioni industriali e marine ;

            . propulsione spaziale ;

            . turbine a gas.

 

            Fiat Avio mantiene numerosi rapporti di collaborazione tecnica per attività di ricerca, sviluppo e produzione con varie aziende e qualificati istituti di ricerca ed Università Italiani ed Esteri, tra i quali si citano in particolare :

. Rolls Royce e Motoren-Turbinen Union per il progetto, lo sviluppo e la produzione del motore RB199 per il velivolo Tornado ;


            . General Electric per lo sviluppo e produzione di motori per usi navali e industriali ; LM-2500 da 30.000 CV (derivato dal motore TF-39/CF6) adottato oltre che dalla Marina Militare Italiana e dalla US Navy anche dalle forze navali di diversi altri paesi ; LM 6000 (derivato dal motore CF680 C2) da 60.000 HP ;

            . Eurocopter per la produzione di trasmissioni meccaniche per gli elicotteri ; SA 330 « Puma », AS-360, AS-365 « Dauphin » e con la Sikorsky per la produzione delle scatole di riduzione e accessori del CH53 (super Stallion) ;

            . Pratt & Whitney e Motoren-Turbinen Union per lo sviluppo e la produzione dei motori PW 4000 e PW 2037 e per la progettazione, sviluppo del motore ADP ;

            . Pratt & Whitney of Canada per la progettazione, lo sviluppo e la produzione del motore per elicottero PT6-B-536 ;

            . General Electric per lo sviluppo e la produzione dei motori CF6-80, T700, CT7/6 e GE90 ;

            . il consorzio IAE - International Aero Engines per la progettazione, lo sviluppo e la produzione del motore V2500 ;

            . industrie internazionali nel campo della propulsione spaziale, ad esempio SEP nel programma Ariane ;

            . Rolls Royce, MTU e ITP per il progetto, lo sviluppo e la produzione del motore EJ200 destinato ad equipaggiare il nuovo caccia europeo Eurofighter 2000 (ex EFA) ;

            . l’azienda Brasiliana Celma per la produzione del motore SPEY MK807 destinato al velivolo AMX ;

            . Westinghouse e Mitsubishi Heavy Industries per il progetto, lo sviluppo e la produzione di macchine Turbogas (701F, 70G, etc.).

 

            Fiat Avio ha sviluppato una turbina a gas di piccole dimensioni, utilizzata come unità di potenza ausiliaria sul velivolo AMX, omologata nel giugno 1989 ; Argo.

 

 

MOTORI CIVILI

 

Posizione Fiat Avio

 

. Fiat Avio è leader mondiale nella progettazione e produzione di « Accessories Gear Boxes »

 

. Fiat Avio partecipa a diversi programmi con quote variabili tra il 2,5% e il 7%, equivalenti ai pesi percentuali della scatola accessori e delle componenti della turbina di bassa pressione sul valore totale del motore

 

. la concorrenza ai prodotti Fiat Avio arriva sopratutto dagli USA dove esiste il maggior agglomerato mondiale di industrie aeronautiche (60% della produzione e 50% del mercato)

 

. in questo settore la Fiat Avio partecipa ai seguenti programmi :

            - PW2037 con una quota del 4% ; con Pratt & Whitney e Altri

            - PW4000   "       "          "     2,5% ;             "         "          "   

            - V2500      "       "          "    3,5% ; con Pratt & Whitney, (32,5%),

                                              30%, JAEC (23%), MTU (11%)

            - CF6-80C2         "         "         5% con GE e Altri

 

            - GE90                "         "         7% con GE (59,09),

                                               SNECMA (25,25%) e IHI (8,66%)

 

 

MOTORI MILITARI

 

Fiat Avio è coinvolta nei seguenti programmi per il governo italiano :

 

Mercato

 

- I Programmi Governativi dipendono dalle iniziative del Governo Italiano per quanto riguarda il potenziamento, il rinnovamento ed il mantenimento della flotta aerea.

 

- La vendita di motori al di fuori dei paesi partecipanti ai programmi avviene solo nei limiti delle direttive di governo è molto contenuta.

 

- La domanda di mercato è ciclica.

 

Fiat Avio partecipa ai programmi sopra indicati come progettista e costruttore delle parti di competenza. ed assicura il supporto logistico dell’intero sistema propulsivo di ciascun programma.

 

Il mercato dei motori militari viene definito dalla domanda dei Governi dei vari paesi.

 

Le quote di partecipazione della Fiat Avio sono proporzionali agli acquisti del Governo Italiano nei singoli programmi.

 

 

MOTORI DI DERIVAZIONE AERONAUTICA PER APPLICAZIONI MARINE

 

- La Fiat Avio effettua la revisione e la fornitura dei relativi ricambi per il Motore LM2500 per la Marina Militare Italiana.

 

- il Mercato delle Turbine a Gas per la propulsione di traghetti veloce presenta prospettive interessanti per il futuro.

 

 

PROPULSIONE SPAZIALE

 

Nel 1994 Fiat Avio ha acquisito la BPD Difesa e Spazio di Colleferro e la Compes di Torino accorpando in tal modo tutte le attività del Gruppo Fiat attinenti allo spazio.

 

Ad oggi le attività nel settore spazio sono cosi ripartite :

 

gli interessi di Fiat Avio nel campo delle attività spaziali sono focalizzati sulle applicazioni con propellenti liquidi ed in particolare criogenici sfruttando l’esperienza e le conoscenze tecnologiche acquisite con i motori aeronautici.

 

A questo riguardo le principali attività sono :

            - Progettazione, sviluppo, prove e produzione della turbopompa ad ossigeno liquido per il motore Vulcain del primo stadio del lanciatore europeo Ariane V.

            - Programma di ricerca tecnologica preparatorio allo sviluppo di una turbopompa ossigeno liquido per la versione potenziata del motore Vulcain di Ariane V.

            - Programma di ricerca tecnologica su sistemi e componenti per motori del tipo « airbreathing ».

            - Collaborazione con l’ESA (Agenzia Spaziale Europea) per lo sviluppo di turbopompe criogeniche di nuovo tipo.

            - Collaborazioni con ESA e vari Partners Europei (MBB, MTU, Rolls Royce) nel campo dei sistemi propulsivi avanzati per « winged launchers » (Programma per il Future European Space Transportator System).

 

BPD Difesa e Spazio

 

E’ stata fondata nel 1912 e da allora opera nel campo dei propellenti e dei prodotti per la difesa.

Nel 1963 ha incominciato ad occuparsi di attività relative allo spazio con il programma ELDO/PAS. Nel 1970 ha sviluppato il primo motore di apogeo per il satellite italiano Sirio, costruendo cosi le basi di quell’esperienza tecnologica e di progettazione che le sarebbe stata preziosa in vista del suo crescente impegno nei programmi spaziali internazionali.

 

Attualmente la BPD è leader europea per la propulsione solida per le applicazioni relative a spazio e difesa ed ha costituito le seguenti Società in associazione con altre aziende del settore spaziale :

 

Europropulsion (50% BPD - 50% SEP) che ha il compito di gestire il programma relativo al motore a propellente solido dell’Ariane 5.

 

Regulus (66% BPD - 34% SNPE) che produce e carica il propellente solido per Ariane 5 nella Guyana francese.

 

La BPD è inoltre il secondo azionista non francese di Arianespace, che nel mondo è la maggiore compagnia per il trasporto spaziale di tipo commerciale.

 

Compes

 

Le attività industriali della Compes sono concentrate, sia nella realizzazione delle strutture metalliche per l’ugello dello stadio di spinta di Ariane 5, che nella realizzazione della struttura dell’accenditore stesso.

 

 

 

MERCATO PROPULSIONE SPAZIALE

 

Il contributo più rilevante alle attività spaziali di Fiat Avio deriva dalle proprie attività in ambito ESA in particolare per Ariane V.

 

La quota di competenza, riferita ad un programma od a un prodotto ben preciso, dipende dagli accordi del Governo Italiano e dalla quota di partecipazione ai vari progetti (15% per il programma di sviluppo del motore Vulcain).

 

Le quote destinate alla propulsione liquida criogenica stanziate dall’ASI per il solo mercato interno sono poco significative (meno dell’1% dell’intero budget annuale).

 

Esiste una possibile richiesta del mercato americano per un nuovo prodotto turbopompa ossigeno che potrebbe concretizzarsi qualora fossero superate le protezioni esistenti per l’accesso di fornitori esteri ai programmi spaziali USA.

 

 

Mesdames, messieurs, je vous remercie de votre attention.

 

 

 

 

 Copyright www.stratisc.org - 2005 - Conception - Bertrand Degoy, Alain De Neve, Joseph Henrotin